Il racconto di Jonathan

Buongiorno, io sono un ragazzo con diagnosi di IRC da anni, controllata con l’alimentazione. Ho iniziato da 1 anno e poco più, consigliato dalla mia Nefrologia e la dietista di riferimento, la dieta aproteica.
Inizialmente ero incuriosito ma allo stesso diffidente perché avevo l’idea che i prodotti aproteica fossero insapore e poco appetitosi. Parto del presupposto che consumo principalmente la Pasta, pane, crostini ed alcuni prodotti dolci.
Iniziando ad assaggiare i prodotti ho capito che posso aiutarmi a stare meglio anche senza rinunciare a cose gustose e sfiziose: la pasta la trovo molto buona (la mangio ogni giorno a pranzo), la barrette dolci e i wafer sono golosi, e a volte mi vizio mangiando il pane o i crostoni con un po’ di marmellata.
La cosa importante è che, a distanza di alcuni mesi dall’inizio del programma alimentare, ho notato dei miglioramenti negli esami del sangue per l’IRC.
Quindi non posso che ritenermi soddisfatto.

Commenti