La storia di Richard

Sono diabetico da 39 anni, sapevo di soffrire di nefropatia ma mai avevo pensato di poter ” perdere ” i miei amati reni ma quel giorno mi è stato detto che dovevo prepararmi per un futuro in dialisi. È stato un colpo al cuore e la mia vita fortunata mi è scorsa davanti in un attimo e soprattutto non sono più riuscito a vedere il mio domani che per me fino a quel momento era fatto di gioie condivise con mia moglie : matrimoni dei miei 4 figli ; lauree ; nipotini ; viaggi ; ……Sono caduto un po’ in crisi e la dieta mi buttava ancora più giù ma la fede e una amica che soffriva più di me di un male incurabile e che purtroppo mi ha lasciato , mi hanno rimotivato alla vita. Ora affronto giorno dopo giorno quello che potra’ avvenire e cerco di essere possibilmente ottimista. La cosa che ho deciso di fare e che continua a darmi forza e’ quella di parlarne con ” tutti ” ( anche ” col can del pignataro “) perché ho trovato solo comprensione e condivisione e tanta speranza. Non chiudiamoci in noi stessi. Parliamone con i nostri figli, facciamo conoscere alla nostra famiglia, attraverso il rapporto con il nostro medico nefrologo, la nostra malattia.

Commenti